sabato 16 luglio 2016

[Recensione] "Lie4Me - Professione Bugiarda" di Mariachiara Cabrini

Carissimi lettori, mi auguro che stiate passando un buon weekend e io sarò estremamente veloce perché a quanto pare oggi è sabato e ho una vita sociale anche io - chi l'avrebbe mai detto. 

Come sempre, prima i ringraziamenti. 
Ringraziamenti che vanno all'autrice protagonista della recensione di oggi, che mi ha inviato una copia digitale di questa storia quando ho vinto un'altra sua opera su Goodreads. 


Titolo: Lie4Me - Professione Bugiarda
Autrice: Mariachiara Cabrini
Data di uscita: 31 agosto 2015
Pagine: 107 (ebook)
Editore: Harlequin Mondadori

Collana: eLit

Trama: Proprio come l'Alice del Paese delle Meraviglie, anche Alice Schiano ha un'irrefrenabile fantasia e decide di sfruttarla per inventarsi un lavoro alternativo. La sua missione è migliorare le vite altrui... una bugia alla volta. Vuoi mollare il tuo fidanzato ma non vuoi farlo di persona per non vivere un'esperienza spiacevole? Vuoi fare bella figura con il capo, sbarazzarti di una rivale, conquistare un collega? Alice è la donna che fa per te! Non c'è nulla che non possa risolvere grazie alla sua parlantina, e non prova mai rimorsi per ciò che fa, perché mentire paga, e bene! I servizi della sua agenzia sono richiestissimi, gli affari vanno alla grande e anche la vita sentimentale scorre liscia come l'olio, forse proprio perché racconta un bel po' di bugie anche al fidanzato. Finché qualcuno non fa saltare in aria la sua auto. Chi è stato? Alice non intende restare con le mani in mano ad aspettare che la polizia scopra il colpevole. Tanto più che collaborare con l'ispettore Donati, uomo affascinante quanto irritante, potrebbe portare a risvolti inaspettati. In tutti i sensi.


Questa graziosa storia ricordo di averla vista apparire su alcuni blog nei mesi scorsi e i suoi estratti mi erano sembrati davvero carini e divertenti. 
E le mie prime impressioni non sono state smentite. 

«[..] Ora mi dia il numero della sua segretaria e, mentre aspettiamo che arrivi, spero vorrà essere così gentile da appagare una mia curiosità.»
«Quale?»
«Ho richiesto alla Camera di Commercio di Milano la visura camerale della sua agenzia e ho scoperto che è denominata L.F.M. Sono estremamente curioso di sapere per cosa stanno queste iniziali, visto che manca proprio la A di Accomodatrice, come lei si definisce.»
Non capisco la sua curiosità, ma gli rispondo volentieri pur di veder concludere questo colloquio e poter tornare a casa in tempi brevi «Le iniziali stanno per Lie for me, cioè Menti per me
Donati mi coglie di sorpresa, scoppiando a ridere di gusto. «Molto divertente e inaspettatamente sincero. Non me l'aspettavo da parte sua, signorina Schiano, ma d'altronde sembra che lei non faccia mai quello che uno si aspetta.»
Mi sta forse prendendo in giro? «È un nome serio ed esplicativo, io non ci trovo nulla da ridere.»
«No? Allora perché lo ha ridotto a una sigla?»
«Per privacy.»
«Certo, come no. Lo ammetta. Quel nome è la sua barzelletta privata. Il suo modo di nascondere in piena vista ciò che fa. Una specie di sincerità bugiarda, la definirei.»
Anche se il fatto di aver nascosto proprio sotto al naso di tutti quello che faccio, in effetti qualche piccola soddisfazione me la da, non lo ammetterò mai davanti a lui. Piuttosto la morte.

Che fare in periodo di crisi quando il lavoro scarseggia? 
Semplice - te lo inventi.  

E complice la massima filosofica di Gregory House MD secondo la quale tutti mentono, Alice Schiano si fa paladina di tutti quelli che hanno bisogno una piccola o grande bugia per avere la vita più semplice. 
Lei si definisce "un'accomodatrice di vite" perché, di fatto, lei accomoda le vite delle persone con bugie più o meno elaborate. 

Perché mentire se hai qualcuno che può farlo per te? 

La discrezione è fondamentale in questo lavoro, sia per lei che per i suoi clienti. È un lavoro che lei prende molto sul serio, esattamente come Giulia - la sua segretaria. E se Alice accomoda le vite degli altri, Giulia tenta di accomodare quella di Alice e cerca di tenerla in riga - con il suo sguardo di ghiaccio lei non si fa problemi a riprendere il suo capo quando gli scrupoli morali sembrano scarseggiare. Ma con garbo, in fondo anche Giulia ha bisogno dello stipendio. 

Che succede però se Alice - così abituata ad avere il controllo sulla sua vita e su quella degli altri - di colpo si trovasse presa di mira e vittima di attentati alla sua persona
Suvvia, sono coincidenze - in fondo, il suo è un lavoro come un altro, no? 
Ma mentre gli attentati si fanno più frequenti, Alice è costretta a pensare al fatto che forse le bugie comportano conseguenze degli altri e che la storia semplicemente non finisce con la chiusura della pratica da parte del cliente. 

Tra fughe improbabili, fidanzati appiccicosi e sull'orlo di una crisi di nervi, segretarie autoritarie e ispettori di polizia irritanti percorriamo insieme ad Alice un viaggio all'interno del suo lavoro alla ricerca di chi potrebbe avercela con lei. 

Frugo nella mia borsetta ed estraggo dal beauty portatile un paio di forbici robuste. Mi sono state utili molte volte, per rifinire un'unghia spezzata, eliminare un filo scucito o tagliare il filo elettrico di un allarme che intralciava il mio ingresso in uno stabile... Cose del tutto normali, insomma. Sicuramente sapranno aiutarmi anche questa volta. Le incuneo nella fessura fra le due porte automatiche e inizio ad armeggiare e spingere per creare uno spazio in cui infilare la mano. Spingo e spingo, emettendo versi ben poco femminili – grugniti degni di un cinghiale direi – ma non succede nulla. I due pannelli non si sono spostati di un millimetro; l'unico risultato che ho ottenuto è stato quello di rovinare le mie preziose forbici, che si sono piegate.
Sono esausta e sudata. Nei film lo fanno sembrare tanto facile, ma sono tutte bugie. I registi dovrebbero vergognarsi a ingannare in questo modo il pubblico.

Ho sempre avuto il sorriso sulle labbra mentre leggevo e in alcuni punti ho proprio riso fino alle lacrime. 
Alice è sarcastica, polemica, indipendente ed estremamente interessante - anche quando mente agli altri, anche quando mente a se stessa, anche quando gli altri se ne accorgono e lei tenta di giustificarsi. 
È una lettura frizzante con quel pizzico di mistero che anche nei punti di pathos è capace di far sorridere e con la mia omonima ho scoperto di avere più cose in comune di quanto pensassi inizialmente
E siccome non ho intenzione di far diventare questa recensione qualcosa di personale, mi limiterò a dire che in alcuni momenti - nel leggere alcune riflessioni di Alice - mi è sembrato di guardarmi allo specchio e le ho sentite pronunciare con la mia stessa voce. 

Se volete farvi due risate - o anche di più - e volete una lettura allegra e frizzante, questa storia di Mariachiara è quello che fa per voi. 
Lasciatevi conquistare da Alice Schiano e dal suo mondo fatto di bugie abilmente create ad arte - la verità dopotutto è assai sopravvalutata a volte. 

e ½ 



BONUS: ieri, nella fretta di essere pronta in tempo per uscire, mi sono dimenticata di scrivere una cosa che mi ero appuntata mentalmente leggendo
Essendo la musica l'altra mia passione, mi sono venute subito in mente due canzoni mentre leggevo questa storia. 

*rullo di tamburi* 

Believe Me, I'm Lying dei Forever The Sickest Kids e una parte del ritornello di Gives You Hell dei The All-American Rejects:

..and truth be told, I miss you
and truth be told, I'm lying..

4 commenti:

  1. Grazie! Sono felice ti sia piaciuto. Se vuoi sul mio sito sono disponibili anche due racconti ambientati sempre nello stesso universo:

    http://weirdesplinder.tumblr.com/post/106224604388/piccola-anticipazione-personale-lie-for-me-di

    http://weirdesplinder.tumblr.com/post/128634810723/racconto-gratuito-con-alice-di-lie4me

    E una piccola intervista ai personaggi:

    http://writtenbyweirde.altervista.org/libri/lie-for-me/personaggi-lie4me/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariachiara, vado subito a leggerli! :)

      Elimina
  2. Buon weekend Alice! sembra proprio una lettura adatta all'estate, frizzante e divertete, grazie per averla letta per noi, me la segno! un abbraccione <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon weekend anche a te, Ely!
      Un abbraccio! :)

      Elimina