mercoledì 12 luglio 2017

WWW.. Wednesday! #61

Sono giorni un po' caotici questi, in cui il tempo per leggere scarseggia. 
Ho iniziato un libro domenica, ma in questi ultimi due giorni ho letto davvero pochissimo - lunedì addirittura non ho letto neanche una parola. 
 
È che la settimana prossima dobbiamo dare il bianco in casa e sembra di essere nel bel mezzo di un trasloco - voi non avete la minima idea di quanti libri ho dovuto inscatolare. 

Vediamo però cos'ho fatto da mercoledì scorso fino ad oggi?



WWW Wednesday è una rubrica settimanale ideata da Should be Reading in cui vi mostro le mie letture passate, presenti e future.



What did you just finish reading? (Cos'hai appena finito di leggere?)


Brooklyn di Colm Tóibín era in lettura la settimana scorsa e l'ho finito anche prima di quanto mi aspettassi. Sebbene la protagonista mi sia sembrata un po' incolore e io non abbia condiviso molte delle sue scelte, il libro mi è comunque piaciuto tanto e tra qualche tempo metterò le mani anche sul film. Recensione QUI
Fuori programma perché è davvero breve, leggero e sottile - e io mi ero appena data lo smalto sulle unghie - ho letto È nata una star? di Nick Hornby, autore che io amo. Il film italiano che ne è stato tratto non l'ho visto, ma conoscevo la storia e nel leggerla ho riso come un cretina. Non ho scritto una recensione, ma ne ho parlato QUI



What are you currently reading? (Che cosa stai leggendo in questo momento?)

 
Ho iniziato domenica Even in Paradise di Chelsey Philpot - già tradotto in italiano dalla DeAgostini con il titolo Nemmeno in paradiso. Come vi dicevo sopra, causa apparente trasloco di quasi tutti i miei libri dovuto alla prossima imbiancata dei muri, non ho avuto molto tempo quindi non sono nemmeno ad un quarto del libro e non ho ancora nemmeno inquadrato i personaggi. Sebastian l'ho visto per tipo due pagine al momento. E visto quello che mi aspetta la settimana prossima, devo mettere mano alla lista trash di recuperi estivi. Il che mi porta a...



What do you think you'll read next? (Che cosa pensi di leggere dopo?)


Sì, ci vedete bene, si tratta di After di Anna Todd. E se avete delle espressioni stupite sui vostri volti - per la mia scelta, per il genere, per il fatto che non è da me - credetemi, ho anche io quella stessa vostra espressione. Ma sono settimane difficili e ho bisogno di qualcosa di poco impegnativo perché immagino che sarò esausta, quindi via di trash - sempre se i personaggi non mi faranno uscire fuori dai gangheri.

---

E siamo giunti alla fine... sempre se nel frattempo non siete svenuti per il mio WWW Future. Al massimo ci faremo una risata tutti insieme e ne ho sentite di cotte e di crude a proposito, quindi voglio leggere con i miei occhi. 
Comunque! 
L'invito è sempre quello di lasciarmi scritto nei commenti le vostre letture oppure il link del vostro post e tra uno scatolone e l'altro passo da voi! 
E stasera vado a vedere Spider-Man: Homecoming - come sono contenta! 
Cheers! :)

6 commenti:

  1. Come ti ho detto la scorsa settimana, nemmeno in paradiso attira anche me.
    Comunque ti capisco, io l'anno scorso ho abbattuto un muro di casa, l'inferno in terra... In bocca al lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessia, ne avrò bisogno! ♥

      Elimina
  2. Sicuro che mi leggo la recensione di "Nemmeno in paradiso"! Io ricordo di un pupazzo cencioso e di una ragazza che poteva partecipare al programma di Real Time "Sepolti in casa" AHAHAHAHAHAH

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il famoso Aloysius! Finora è stata "mostrata" solo la camera del dormitorio, devo ancora vedere il resto! xD

      Elimina
  3. Brooklyn non lo conoscevo ma mi incuriosisce!Vado subito a leggermi la recensione ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era stata una scoperta recente anche per me! :)

      Elimina